Follow Us

CUS PALERMO

PALLANUOTO SERIE C: Immenso cuore Cus Palermo che espugna Catania e vince il Derby

Grandissima prova di carattere del Cus Palermo che nel corso della seconda giornata del girone siciliano di serie C di Pallanuoto espugna Catania battendo l’Etna Waterpolo. Prova maiuscola degli uomini di Giampiero Occhione, sempre avanti con la qualità, ma anche il cuore, vista l’atmosfera caldissima per il tifo locale e la voglia degli etnei di non mollare mai il match.
Nei primi due tempi il Cus sembra poter amministrare. I ragazzi di Via Altofonte vanno sul 3-0 alla fine del primo quarto, prima del parziale 4-2 con il quale si va al riposo lungo. Gli ultimi due periodi richiedono grinta e carattere, il clima si accende e l’Etna prova il tutto per tutto. Il terzo tempo è quello della rimonta dei padroni di casa, che a culmine del periodo più emozionante della partita, tra falli, controfalli e tante occasioni, si portano ad una rete dal pari.

Nel quarto tempo direttori di gara e giuria tentano di salire in cattedra e nel finale accade di tutto. Il Cus Palermo a 4′ dalla fine, infatti, va sull’11-9, ma la giuria decide di annullare la rete, evitando di segnalarla sul tabellone. Qui a salire sugli scudi sono la classe, l’eleganza e la sportività del patron dell’Etna Waterpolo, che da maiuscolo uomo di Sport, si reca in prima persona dalla giuria affermando di “non voler vincere in questo modo” e richiedendo il ripristino della regolare marcatura Cus Palermo. Il tabellino, quindi, torna sull’11-9. Nel finale concitato fioccano espulsioni anche solo per normali proteste di gioco. Damiano, Filizzolo ed il portiere Urso si beccano l’espulsione ed il Cus è chiamato a difendere col sangue un risultato che, dal punto di vista tecnico, ha oggettivamente meritato per tutta la durata del match. Nel finale tante emozioni e suspense, ma il risultato non cambia. Seconda vittoria in due giornate per il Cus di Occhione, chiamato oggi ad un test di grande importanza, dal quale esce promosso a pieni voti. Sugli scudi Immordino, Damiano e Sutera autori di una grande prestazione, decisiva l’esperienza e la qualità di Calaiò, da evidenziare l’ottima prova e la crescita dei giovani Tomaselli, Maniscalco e del portiere Consiglio, chiamato in un momento di grande concitazione a sostituire Sutera, uscendone imbattuto.
Di Calaiò (4), Damiano (3), Immordino (2), De Lisi e Sutera le reti giallorossonere.
In virtù di questo successo il Cus sale a quota 6 al comando, ma adesso dovrà esser bravo a non fermarsi, con maggiore consapevolezza dei propri mezzi, ma la costante fame di successi e di miglioramenti. Tutti elementi che passano da un unico elemento fondamentale: il lavoro durante la settimana.

Ecco la nuova classifica del girone siciliano di serie C dopo la seconda giornata:
https://www.cuspalermo.it/risultati-e-classifiche/pallanuoto-maschile/resultsranking/11/0/0/0.html

TORNA ALLA HOME Pallanuoto