Follow Us

CUS PALERMO

PALLANUOTO SERIE B: Un buon Cosenza batte il Cus Palermo ma scoppiano le polemiche

Il Cus Palermo cade in casa contro Cosenza al termine di una gara strana che ha suscitato feroci polemiche durante e dopo il fischio finale. Buona la prova della formazione di Giampiero Occhione, contro il Cosenza di Francesco Manna. La formazione calabrese, solida ed ordinata, è riuscita ad essere chirurgica in attacco, capitalizzando quasi ogni azione creata. Per la squadra di Via Altofonte, invece, nonosante l’ottima prestazione contro la prima della classe, resta tanto rammarico, sia per i propri errori, che per quanto riguarda le decisioni arbitrali. Il Cus parte bene ed in quattro minuti segna prima con Galasso lanciato in solitaria contro il portiere avversario, quindi con Damiano, con una splendida conclusione. Il Cosenza, però, si sveglia ed in tre minuti segna addirittura quattro volte, doppietta di Barranco, Manna e Spadafora. Nel secondo quarto è ancora botta e risposta, prima con Kalebic dalla distanza sotto la traversa al 9′, quindi per il Cosenza due reti in quattro minuti sul solido asse Manna-Barranco. Prima della sirena arrivano altre tre reti, con Scafidi al 15′ che dalla destra spara sul primo palo per il 4-6, quindi Bellone per i calabresi da posizione centrale. Il 5-7 del giro di boa viene firmato da Kalebic, nuovamente sotto la traversa. Il terzo quarto è quello che regala più gol ed emozioni. Con Barranco al 18′ dalla sinistra a fil di palo, prima della reazione Cus. In pochi istanti, infatti, prima Abbaleo insacca da distanza ravvicinata, quindi Kalebic trasforma il rigore del 7-8. La compagine di Manna è brava a non mollare, riuscendo sempre ad allungare al momento decisivo. Arrivano così le marcature di Manna e Morrone. La gara vede la panchina Cus Palermo protestare ferocemente per alcune decisioni del direttore di gara. Polemiche accese da due gol non convalidati nel primo quarto (uno dei due aveva probabilmente varcato la linea di porta, il secondo per presunto fallo di Galasso prima di una delle sue splendide girate), che diverranno ancor più intense negli ultimi otto minuti di gara. Il Cus tenta il tutto per tutto ed accorcia dìcon Damiano, per l’8-10. Quindi è Filizzolo pescato sulla sinistra a segnare con una bella conclusione a pelo d’acqua. E’ il momento decisivo e Galasso viene pescato ad un passo dalla porta. Contro due avversari più il portiere si accende il caos in area, tutti pensano al penalty del possibile 10 pari, ma per l’arbitro è fallo del bomber di Via Altofonte. Panchina e pubblico (circa 150 spettatori) inferocito. E’ l’attimo che decide l’incontro e che taglia le gambe al Cus. Il Cosenza va a segno in altre due occasioni e la gara termina 9-12.

GIAMPIERO OCCHIONE – “L’arbitro è entrato dentro la partita e non ha permesso al Cus Palermo di vincere dopo una grande prestazione“. Questo il commento del tecnico giallorossonero al termine del match.

Cus Palermo – Cosenza è stata scelta come “Gara della Settimana” dal sito ufficiale cuspalermo.it. Clicca sul seguente link, metti Mi Piace e guarda la PHOTOGALLERY del match: https://www.facebook.com/media/set/?set=a.531308913649879.1073741832.394063434041095&type=1

Segnali positivi da parte del Cus e adesso ecco come cambia la classifica: https://www.cuspalermo.it/index.php?option=com_joomleague&view=resultsranking&p=6&division=&r=&Itemid=332

TORNA ALLA HOME Pallanuoto