CUS PALERMO

PALLANUOTO SERIE A2: sprint salvezza La Braciera Cus Palermo, exploit contro la Florentia

Vittoria monumentale per La Braciera Cus Palermo, che contro ogni pronostico batte la quotata Florentia per 8-6 e compie un balzo forse decisivo verso la salvezza diretta. I toscani, terza forza del girone Sud di A2 e protagonisti di tanti successi in bacheca, partono fortissimo, ma si infrangono alla distanza contro la prestazione del gruppo di Occhione. Per i cussini l’inizio non è facile, anzi. I toscani cercano di prendere il largo, ma La Braciera risponde colpo su colpo, restando sempre a distanza ridotta. 2-3 alla prima sirena, dal secondo quarto Jurisic sale in cattedra, sfoggiando l’ennesima prestazione da “fuogi categoria”. Il parziale di 0-1 della seconda frazione manda il Cus sotto 4-2 al giro di boa, ma da qui in poi il gruppo cussino ingrana la marcia. E’ il momento decisivo di giornata. La Florentia va sul 5-2, poi è maremoto giallorossonero. Un gol dopo l’altro in sequenza: 3-5, 4-5, 5-5. La netta sensazione è che l’andamento psicologico del match sia stato totalmente sovvertito. Nel quarto periodo, infatti, La Braciera piazza il doppio colpo che




 

stende gli ospiti, portandosi sul 7-5, prima del 7-6 e soprattutto il definitivo 8-6 ad 1’26” dalla sirena finale. Szabo (3), Galioto (2), Geloso D., Ferlito, Raineri, i marcatori giallorossoneri. E’ un successo capitale nella corsa salvezza, probabilmente totalmente inaspettato per le dirette concorrenti, che adesso vedono La Braciera volare a quota 23. Le giornate da recuperare, per tutti, ora sono due. Il Cus andrà a Roma a sfidare l’Olympic e poi all’ultima in casa match con il Civitavecchia. Difficoltà, covid, periodo nero di fine inverno: il gruppo non ha mai mollato, ingranando la marcia alla distanza. Tutta la squadra ha aumentato i giri ed elevato la qualità del proprio gioco. Segnare a Jurisic a tratti sembra proibitivo, Galioto sugli scudi e tutti gli interpreti pronti a lottare, non perdendo mai di vista l’obiettivo, neanche dopo il gol del 5-2 che avrebbe tagliato le gambe a qualsiasi altra squadra. Non al Cus Palermo, che adesso ha due match point e soprattutto è diventato l’unico artefice del proprio destino. Eccoci al rettilineo finale, adesso si arriva al traguardo col cuore. La Braciera ha lanciato lo sprint.

TORNA ALLA HOME Pallanuoto