CUS PALERMO

PALLAMANO UNDER 19: festa Cus Palermo, Campione siciliano 2021

Il destino a volte sa essere generoso con chi ha la forza di credere che i sacrifici pagano sempre. Il Cus Palermo è campione regionale Under 19 a culmine di un pomeriggio da ricordare. I ragazzi di Gianni Tornambè firmano un capolavoro, battendo in serie il Mascalucia in semifinale e il Licata in una Finale che definire al cardiopalma è un eufemismo.

       

Pomeriggio non semplice, nonostante le difficoltà dell’emergenza covid ed alcune assenza a dir poco penalizzanti, Artale su tutti. Eppure questi ragazzi hanno saputo fare cerchio, compattarsi e credere in un sogno, a lungo cullato la scorsa stagione. Si perchè quando parliamo di destino ci riferiamo al 2020, quando questo gruppo entusiasmava tutti a suon di vittorie, ma in Primavera e in pieno lockdown nazionale il campionato venne sospeso e poi cancellato. Eppure ci hanno creduto, sin dall’estate, gettando le fondamenta per questo capolavoro, pilotato da una bandiera Cus Palermo, capace ancora oggi di emozionarsi e di trascinare tutti, vecchie e nuove generazioni. Gianni Tornambè, condottiero di mille battaglie da oltre 30 anni.

La cronaca racconta di due sfide complicate, non per demeriti cussini, ma per il complicarsi del copione di ambedue le sfide. Col Mascalucia i cussini scappano via, gestiscono ma un infortunio e un’espulsione complicano il finale. Nonostante ciò i ragazzi, nonostante la giovane età, crescono anche mentalmente e riescono a condurla in porto. La Finalissima è incredibile, perchè anche qui i cussini partono lanciati, volano sulle ali dell’entusiasmo, ma il Licata non perde mai il filo dell’incontro e sfrutta un’espulsione giallorossonera ed alcuni minuti di grande tensione. Nel finale, però, serve il cuore e quando è questione di carattere il Cus Palermo, a qualsiasi livello e a qualsiasi età, fa la differenza. L’ultima azione del Licata non produce i risultati sperati e alla sirena può scoppiare la festa. Una gioia per tutta la Polisportiva, che anche in questo caso è stata capace di rappresentare per questi ragazzi un punto di riferimento. A conferma di quanto sia fondamentale per il territorio la funzione sociale svolta da quasi 75 anni dal Cus Palermo.

Nota di merito per Edoardo Guardì, eletto miglior giocatore del torneo e apice di una prova collettiva, si possiamo dirlo forte, da campioni. Cus Palermo sulle vetta della Sicilia, ancora una volta.

TORNA ALLA HOME Pallamano