CUS PALERMO

PALLAMANO SERIE A2: Eroico Cus Palermo, tra assenze e difficoltà, sfiora l’impresa col Genea

Gara tutta cuore e determinazione quella del Cus Palermo, nel girone C di serie A2, contro la quotata Genea Lanzara. I cussini di Ninni Aragona, oggi guidati in panchina da Gianni Tornambè, alla vigilia erano consapevoli di dover rinunciare ad alcune pedine fondamentali, oltre ad Artale, anche il bomber dell’A2 Alessandro Aragona, capitan Gottuso, Pola e Sala. Cinque elementi portanti del team, ma questo grande gruppo anche oggi è stato capace di gettare il cuore oltre l’ostacolo. Di fronte c’erano i campani, che per varie vicessitudini legate all’attuale emergenza nazionale, mancavano da un match ufficiale dallo scorso 30 gennaio. Una squadra, quella ospite, che a parità di gare giocate sicuramente sarà lì a lottare per un posto d’onore in ottica PlayOff.
I cussini partono forte, uniti più che mai dalle difficoltà. Lo sprint iniziale dà i suoi frutti e la prima frazione vede i cussini tentare un sorpendente allungo. Gli ospiti stringono i denti, facendo leva sia sulla qualità, che sull’esperienza. Eppure alla prima sirena di giornata il parziale di 12-8 lascia ben sperare.
Nella ripresa, però, le assenze si fanno sentire, l’estremo ospite sale in cattedra, insieme ad alcuni compagni, riportando la gara in equilibrio. Cussini sia imprecisi che sfortunati in occasione di ben tre penalty falliti, così nel finale tutto appare in bilico. Prorpio sul finale il copione di questo intenso weekend porta le due formazioni sul 22-22, con un’ultima occasione per il Cus. La botta, però, viene deviata dall’imponente barriera, per l’esultanza degli ospiti che, viste le loro ambizioni, fa capire quanto questo Cus Palermo oggi sia stato eroico.
Con questo punto i cussini salgono a quota 13, sempre lì al quarto posto. I prossimi giorni serviranno per fare i conti con assenze e condizione, ma con un piglio del tutto positivo. Nonostante le assenze oggi la vittoria, contro una Big del girone, è sfumata per un soffio. A ranghi completi questo gruppo potrà senza dubbio lottare per i propri sogni.

       

TORNA ALLA HOME Pallamano