CUS PALERMO

PALLAMANO SERIE A2 C: Cus Palermo corsaro a Noci, gran cuore da capolista

Tre partite e tre vittorie, quasi 100 gol siglati. E’ un super Cus Palermo quello che sta vivendo un avvio di stagione splendido nel girone C di serie A2 nazionale di Pallamano.
I ragazzi di Ninni Aragona espugnano il fortino di Noci, riuscendo a stringere i denti e superare tanti momenti difficili, che si sono alternati nel corso dello stesso match. I cussini partono bene, in avanti pungono con letale regolarità, allungando il vantaggio sino al +4. I padroni di casa, però, trovano la forza per ricompattarsi, ritrovare le giuste misure in campo e pian piano tornare a galla. Un fallo di Artale, non cattivo ma enfatizzato dalla botta dell’avversario contro la ringhiera del terreno di gioco, induce gli arbitri a un insolito e pesante rosso diretto. Nel finale di frazione altre tegola per Aragona, che perde Lima causa una dolorosa ginocchiata. Proprio in questi istanti, grazie ad un tiro franco, il Noci pareggia e alla prima sirena si rientra negli spogliatoi sul 15-15.
Nella ripresa il copione non cambia e il Cus potrebbe anche andare al tappeto, dopo il rosso per somma di 2 minuti assegnato a Mondello, ma anche questa volta il vecchio cuore cussino risponde presente. La gara sembra prendere una piega negativa, sino a quando sugli avversari si abbatte l’ira funesta di Manno e Aragona, che iniziano a martellare la difesa avversaria a suon di affondi, cambi di direzione e gol. Sarà il momento decisivo dell’incontro, che sancisce un passivo non più sanabile per il Noci, che alla sirena premia 36-31 il Cus Palermo, sempre più capolista a punteggio pieno. Un successo che arricchisce una super settimana, già illuminata dal successo, lo scorso weekend, della seconda edizione della Coppa Sicilia di Beach Handball, categoria seniores. Il Cus si è aggiudicato il trofeo dopo aver superato in semifinale il Mascalucia (2-1) e in Finalissima il Messina (2-0).

       

Ecco il commento di Ninni Aragona, ai microfoni Cuspalermo.it, al termine del match:E’ una bella sensazione essere lì al comando, specialmente dopo aver sofferto oggi diversi momenti difficili. I ragazzi sono stati bravi nel saper stringere i denti e adesso dobbiamo continuare a lavorare, senza farci prendere troppo dall’euforia. Subito testa all’Alcamo, il derby del prossimo weekend, contro un avversario che già in estate ci ha messo in difficoltà e che può sfoderare grandi prestazioni“.

TORNA ALLA HOME Pallamano