CUS PALERMO

PALLAMANO A2 C: Beffa nel finale e polemiche per il Cus a Mascalucia

Il Cus Palermo pareggia a Mascalucia un match vibrante, maschio e a tratti nervoso. Rammarico per i ragazzi i Ninni Aragona, avanti di due gol a un minuto e mezzo dalla fine, ma raggiunti dai padroni di casa sul 32-32.
Il match è in crescendo e sale di intensità minuto dopo minuto. Il Mascalucia difende aggressivo e il Cus cerca di coprirsi in fase difensiva con ordine e pulizia. Testa a testa, le squadre arrivano alla prima sirena con i locali avanti di una rete: 16-15.
Nella ripresa sembra che le cose possano cambiare, i ritmi si alzano e una delle due formazioni potrebbe scappare via. Ciò però non accade, ma è il Cus a scattare in avanti, trovando quel gol o doppio vantaggio che lo conduce ai minuti finali con la sensazione di poter portare a casa il bottino pieno.
Gli ultimi minuti sono decisivi, 90″ alla fine del match e Cus avanti di due reti. Il Mascalucia recupera palla con un possibile piede in area, il possesso sarebbe in favore del Cus, ma i direttori di gara lasciano proseguire, arriva la rete che accorcia le distanze, prima della rete beffa che alla sirena sancisce il 32-32.
Adesso periodo importante della stagione, si riprenderà col campionato l’11 gennaio, queste settimane saranno quindi fondamentali per recuperare energie e mettere nuova linfa nei serbatoi.

       

TORNA ALLA HOME Pallamano