Follow Us

CUS PALERMO

NUOTO MASTER: 9 medaglie e risultati pesanti agli Italiani per la spedizione Cus Palermo

E’ di nove medaglie individuali il bottino della spedizione Cus Palermo di Nuoto Master, scesa in vasca ai Campionati Italiani, che si sono disputati a Riccione. La compagine, al suo esordio in un campionato nazionale, guidata da Giulia Noera nella doppia veste di tecnico ed atleta ha ben figurato riuscendo a piazzare anche due successi assoluti.
Uno ad opera di Paola Uberti, che nella categoria m 50 si e’ imposta nei 50 stile libero con il tempo di 29.88. La stessa Uberti e’ poi arrivata seconda sia nei 100 che nei 50 farfalla. L’altro oro รจ arrivato grazie a Giovanna Cimmino, che nella categoria m 80 ha vinto i 200 dorso. Sempre la Cimmino, ha portato a casa due argenti nei 100 e nei 50 rana. Le altre tre medaglie, invece, sono di Giulia Noera che, smessi i panni del tecnico, si e’ tuffata in acqua nei 50 (29.51), 100 e 200 stile libero, rinunciando al delfino (la sua specialitร ) a causa di un infortunio alla spalla, riuscendo comunque a tornare a casa con tre argenti, in una categoria, la m45, davvero insidiosissima.
Bene anche Dario Rosselli, che sfiora il podio nei 50 dorso m45, nel contesto di una gara di alto livello, siglando il suo personale stagionale in 31.40 e la staffetta 4×50 stile libero composta da Noera, Del Bosco, Uberti e Rosselli che chiude con un quarto posto per pochi decimi. Un undicesimo posto a testa nei 50 stile libero anche per Gianluca Del Bosco e Nathalie Michelini, entrambi nella categoria m45.
Questa prima stagione da allenatrice e nuotatrice e’ stata veramente una bellissima esperienza per me, sebbene molto faticosa” ha dichiarato Giulia Noera al termine delle gare ai microfoni di Cuspalermo.it. “Quest’anno ho cambiato molto rispetto ai nostri standard di allenamento, confrontandomi con tecnici di tutta Italia, per cercare una strada un po’ differente nel panorama ‘master’. I ragazzi hanno risposto molto bene agli stimoli e sebbene non tutti in perfetta forma fisica, in questa stagione abbiamo comunque centrato gli obiettivi cronometrici che ci eravamo prefissati. L’anno venturo, naturalmente, ci saranno degli adattamenti migliori e proseguiremo la strada che ci siamo prefissati tutti insieme“.

TORNA ALLA HOME Nuoto