CUS PALERMO

FUTSAL SERIE C1: Super Cus Palermo in Calabria, Lamezia battuto in gara1 del girone per la B

Il Cus Palermo compie una vera impresa sportiva e batte il Lamezia Soccer C5 a Vibo Valentia per 6-5. I ragazzi di Toti La Bianca volano così a quota 3 punti, nel girone che viene completato dal Free Time L’Aquila, prossimo avversario proprio del Lamezia, a culmine di una sfida che ha vissuto continui capovolgimenti, sia di gioco, che di risultato.
Trasferta lunga, emozione: dopo sei minuti i padroni di casa sono avanti 2-0. Avvio terribile per gli universitari, che sono subito davanti ad un bivio emotivo, reagire o naufragare. Per fortuna questa squadra ha un cuore immenso e tantissimo carattere, oltre che un Termini modalità Furia. Prima fulmina il portiere avversario con una bomba dai dieci metri che si insacca all’incrocio dai pali, quindi riporta tutto in parità, grazie ad una veloce ripartenza. Cassata lo serve a secondo palo, lui non sbaglia. Il Lamezia reagisce e Fuxa è chiamato per ben tre volte al miracolo, opponendosi alla grande a tre botte dal limite. Gli spazi creati dalla pressione locale permettono al Cus di ripartire in velocità e questa volta è Comito a servire Termini sul secondo palo. E’ il pallone del 3-2, la panchina cussina esplode in un urlo liberatorio.
Nella ripresa la gara si infiamma definitivamente. Pronti via, Termini, a culmine di una bella azione manovrata, finnta di andare sull’erterno, si accentra e la mette all’angolino: è il poker, scatenato, un leone. E’ il gol che spinge il Lamezia al tutto per tutto. Da questo momento e per tutto il secondo tempo i locali giocheranno col portiere di movimento. Fatto con grandissima qualità e con una disposizione 2-1-2, che finisce per mettere in difficoltà il Cus e riportare il match in discussione. Arriva il 3-4 Lamezia, così come la pronta reazione cussina, che cerca il gol dalla distanza con la porta avversaria sguarnita. Ci prova Fuxa, poi Miranda, ma è Cassata a pescare il jolly del 5-3 dalla sua metà campo. Il match entra nei dieci minuti finali eppure tutto deve ancora succedere.
Il Lamezia, infatti, pareggia incredibilmente: prima trova il 4-5, grande carica di tutto l’ambiente, quindi il 5-5. Rabbia funesta di La Bianca in panchina, ma gli avversari non cambiano atteggiamento tattico, continuando col portiere di movimento. Ed è così, che al 27′, Lo Bianco fa impazzire di gioia i suoi, battendo a rete dalla distanza un pallone che si insacca dolcemente per l’urlo giallorossonero del 6-5. Ultimi due minuti, arrembaggio Lamezia, il Cus tiene il possesso e la porta a casa.
Ragazzi immensi, ancora una volta oggi dopo una trasferta lunga e un 2-0 dopo 5 minuti, sono stati capaci di finire il primo tempo 3-2. Solo un grande gruppo lo può fare. Sanno soffrire e stanno facendo qualcosa di straordinario, ci credono e vogliono arrivare fino in fondo“, questo il commento di Toti La Bianca, ai microfoni Cuspalermo.it.
Strepitosi. Il sogno serie B continua e oggi il Cus getta le basi per una grande occasione, oltre che un evento al quale l’intero movimento del Futsal palermitano potrà prendere parte.
Adesso il Lamezia farà visita, sabato 25 maggio, al Free Time l’Aquila. Il weekend successivo, sabato 1 giugno, terza e ultima gara del girone: Cus Palermo – Free Time, al PalaCus del Centro Universitario Sportivo di Palermo. La partita che questi ragazzi hanno creato con grinta, cuore e infinito orgoglio. Nessun traguardo è stato raggiunto, il più importante è lì all’orizzonte. Lo vogliamo raggiungere ragazzi?