CUS PALERMO

FUTSAL SERIE C1: Poker Cus contro l’Arcobaleno Ispica quattro vittorie di fila

Quarta vittoria consecutiva per il Cus Palermo, che crea tantissimo, lotta, spreca e resiste nel finale. 1-0 contro l’Arcobaleno Ispica per i ragazzi di Toti La Bianca, che riescono a dar continuità all’ottimo momento, sia dal punto di vista fisico che mentale.
La partenza degli universitari è col botto. Termini, Giambona, Miranda, Nastro: in otto minuti il Cus crea almeno sei occasionissime da gol. Eppure la gara si sblocca al 9′ quando è Giambona che la mette sfruttando un grande uno-due costruito con Termini. La formazione giallorossonera non molla e continua a macinare gioco, gli ospiti si affidano all’estro di Corallo, Lupo e Di Benedetto, con quest’ultimo che ci prova al 14, non trovando la via del gol.
Nella ripresa il Cus continua a correre lungo la strada tracciata nella prima frazione ed è il duo Termini-Miranda a tentare di trovare per la seconda volta la via del gol. Se questi due grandi talenti riusciranno col tempo a trovare la giusta intesa e sintonia, entrambi riusciranno a compiere un ulteriore salto di qualità. Dal minuto 18 però, l’Ispica opta per la carta del portiere di movimento, con Di Benedetto che indossa la casacca identificativa. Da questo momento in poi sarà sofferenza per il Cus, con i gialloblu che le tentano davvero tutte. Giuliano si supera al 24′ su una ravvicinata conclusione dalla destra, Marretta lotta su ogni pallone trascinando tutti. La suspense dura sino all’ultimo secondo, col Cus assolutamente determinato nel resistere e gli ospiti che riscattano così un primo tempo non brillante. Al triplice fischio è festa giallorossonera, per tre punti che danno morale, entusiasmo e risultano molto pesanti nella corsa verso la salvezza. Calendario alla mano, infatti, far punti nel mese di gennaio e non smettere a febbraio potrebbe incidere tantissimo, in modo positivo, sul cammino di questo gruppo, che adesso si allena e cresce con continuità. Adesso sarà fondamentale non commettere l’errore di pensare a quanto è stato fatto. Nel Futsal ed in qualsiasi classifica del mondo conta il risultato dopo il triplice fischio dell’ultimo minuto dell’ultima gara di campionato.

TORNA ALLA HOME Calcio a 5