CUS PALERMO

FUTSAL MASCHILE C1: Contro il Pro Gela Cus Palermo bloccato sul pari dallo show di Invincibile

Seconda giornata di campionato per il Cus Palermo e seconda prova molto convincente della formazione di Toti La Bianca. Contro il Pro Gela, una delle società storiche della serie c1 siciliana, il Cus gioca bene, rischia poco e non porta a casa la vittoria solo, si fa per dire, grazie ad una prestazione a dir poco eccezionale dell’estremo difensore gelese, Giovanni Invinbicile. Con almeno 10 interventi decisivi, infatti, l’estremo ospite ha garantito ai suoi il pareggio ed al contempo ha ribadito, se ancora ce ne fosse bisogno, di essere uno tra i migliori portieri dell’intero panorama siciliano. Strepitoso.
La gara è equilibrata, il Cus tiene in mano il pallino del gioco ed il Gela cerca di ripartire e pungere in contropiede. Già in avvio Invincibile viene chiamato un paio di volte in causa, con Nastro che ci prova da fuori e Cassata a tentare l’affondo dalla sinistra. La prima frazione vive sulle ali di questo copione, che non cambia sino all’intervallo.
Al rientro dagli spogliatoi il Gela pesca il jolly andando in vantaggio al 14′ a culmine di un’azione manovrata, con tiro da fuori e respinta corta ribadita in rete. La reazione del Cus arriva ed il fortino gelese viene perforato al 22′, con Termini, al secondo gol consecutivo, che capitalizza un ottimo contropiede in superiorità numerica. Assalto finale, Invincibile nega la gioia del gol agli universitari in almeno altre tre occasioni, strappando la sfera alla rete anche per frazioni di secondo.
Alla fine termina 1-1 la sfida di Via Altofonte, tra Cus Palermo e Pro Gela, con i giallorossoneri consapevoli di vivere un momento di piena crescita tecnica e tattica. La squadra, dopo neanche due mesi di lavoro ha già un’idendità ben definita ed una solidità difensiva ampimanente di categoria, la quale poggia le basi sul valore assoluto di Paolo Misuraca e sui movimenti in fase di non possesso già ottimali. Dove il Cus può e dovrà crescere è in fase offensiva, dove ancora viene trasformata in gol solo una piccola percentuale delle occasioni create, nonostante l’ottimo inserimento nella categoria superiore di molti fra i talenti dello zoccolo duro proveniente dalla C2. In quest’ottica l’inserimento di Nicola Vassallo, possente pivot e tra i volti storici degli ultimi successi del Cus Palermo, potrà dare un’ulteriore spinta alla crescita che questi ragazzi stanno già portando avanti in modo splendido.

ECCO IL COMMENTO DI TOTI LA BIANCA AI MICROFONI DI CUSPALERMO.IT:Oggi abbiamo trovato di fronte a noi una squadra solida, organizzata e con un portiere come Invincibile, che secondo me definire di categoria superiore è un eufemismo. Un portiere del genere farebbe la differenza anche in serie B. I ragazzi hanno mostrato solidità difensiva e in avanti hanno prodotto tanto. Con un altro portiere come avversario oggi avremmo probabilmente festeggiato la vittoria. Nel finale gara troppo spezzettata con un tempo ed un cronometro che nelle categoria regionali viene gestito in maniera strana. Nelle serie nazionali il tempo effettivo garantisce la certezza. Con quello scorrevole nelle categorie regionali, mezz’ora, con pause e strategiche perdite di tempo avversarie, si arriva a giocare anche meno di 20 minuti su 30. Non si possono recuperare solo due minuti su decine di episodi con gioco fermo ed interrotto per almeno 1-2 minuti. In ogni caso la squadra sta crescendo e sono molto soddisfatto della fase difensiva. In avanti dobbiamo essere più cattivi e cinici. La strada è quella giusta“.

Ecco la classifica della serie C1 siciliana al termine della seconda giornata:
https://www.cuspalermo.it/risultati-e-classifiche/calcio-a-5-maschile/resultsranking/13/0/0/0.html

TORNA ALLA HOME Calcio a 5