Follow Us

CUS PALERMO

CALCIO PROMOZIONE B: Tre traverse e cinque punte non bastano Cus bloccato e gara a reti bianche

Pomeriggio dal sapore agrodolce per il Cus Palermo, che in trasferta a Sant’Agata di Militello viene bloccato sullo 0-0 al termine di una gara stregata. La formazione del tecnico, Marco Aprile, infatti, non ha nulla da recriminare dal punto di vista dell’impegno e della determinazione messa in campo, due traverse ed un incrocio dei pali, oltre alla restante mole di occasioni costruite, la dicono lunga sulla prova fornita dal gruppo giallorossonero. Il tutto contro una squadra, il Sant’Agata che anche oggi ha dato prova delle proprie qualità e del coraggio con il quale sta lottando per mantenere la categoria.
Il Cus parte bene e sembra stare in campo con fluidità e manovrare in modo armonioso e rapido, nonostante la differenza di superficie tra la terra battuta odierna e l’erba di Via Altofonte. La compagine di Aprile ci prova in più di un’occasione ed il primo legno arriva con Picone, anche oggi vivace in zona gol, ma sfortunato nel cogliere la trasversale. L’occasione più nitida dell’incontro, però, arriva con De Lisi, che al 27′ su punizione colpisce in pieno la seconda traversa di giornata, sulla palla vagante arriva Ragusa, che a botta sicura colpisce per l’1-0, ma la sfera viene respinta dal portiere locale. Prima dell’intervallo risponde presente anche Amato, che sfiora il gol del vantaggio.
Nella ripresa Aprile alza ancor di più il baricentro dei suoi, tentando di sbloccare un incontro giocato in modo coraggioso. Le punte giallorossonere diventano quattro, più un centrocampo molto offensivo. La sfortuna però non si placa e Reina colpisce l’incrocio dei pali della porta locale. Il Sant’Agata tenta di rispondere in ripartenza, ma il Cus sfiora ancora il vantaggio con Lentini. Nel finale i padroni di casa sfiorano il colpaccio, con una punizione magistrale da 40 metri indirizzata sotto il sette, ma Insenna compie il miracolo evitando ai suoi la più classica delle beffe.
Pareggio a reti bianche, quindi, per il Cus nonostante una gara giocata all’attacco e con almeno cinque palle gol nitide, che hanno condotto gli uomini di Aprile ad un passo dai tre punti. La classifica resta immutata ed adesso testa alla suggestiva sfida di andata dei quarti di finale di Coppa Italia di Promozione, in programma mercoledì 25 alle 15 in casa del Rocca di Caprileone. Il ritorno, in Via Altofonte, è in programma o l’11 marzo o il 18, con data ancora da ufficializzare. Ancora una volta c’è da lavorare, non mollando neanche un contrasto ed un pallone: c’è un finale di stagione entusiasmante da vivere da protagonisti, come sempre finale dopo finale.

LEGGI IL COMMENTO DI MARCO APRILE A FINE GARA AI MICROFONI DI CUSPALERMO.IT:Oggi la palla non voleva entrare, ci abbiamo provato in ogni modo. Tre traverse, quattro punte nel secondo tempo, poi diventate quasi cinque. Non è facile venire qui e vincere, in un campo ostico contro una squadra di qualità e carattere come il Sant’Agata. Anche oggi i ragazzi mi hanno dato le risposte che cercavo, ma non pensiamo a questo 0-0, la nostra testa è già all’impegno di Coppa Italia di mercoledì“.

Ecco come cambia la classifica del girone B di Promozione, direttamente dall’Area Risultati di Cuspalermo.it:
https://www.cuspalermo.it/risultati-e-classifiche/calcio/resultsranking/7/0/0/0.html

TORNA ALLA HOME Calcio