Follow Us

CUS PALERMO

CALCIO PROMOZIONE B: Sconfitta contro un Cefalù cinico ed organizzato per un ottimo Cus Palermo

Il Cus Palermo cade a Cefalù al termine di una gara ricca di spunti e che ha visto in campo due compagini che anche oggi hanno dimostrato di meritare il ruolo da protagoniste che stanno recitando in questa stagione di Promozione. 3-1 per i padroni di casa, bravi nel preparare il match sulle ripartenze ed una volta in campo sfruttarle nel migliore dei modi.
Per il Cus di Marco Aprile la gara si mette subito in ssalita quando Ceraolo al 4′ pesca uno dei suoi jolly dal limite su punizione. Palla che scheggia la parte inferiore della traversa e si insacca. E’ il gol che accentua ancora di più il copione del match atteso alla vigilia, con la formazione di Via Altofonte a gestire il possesso, ed il Cefalù attento nel tentare di cogliere l’attimo giusto per colpire in contropiede. Il Cus ci prova con Russo, che solo davanti al portiere dopo un ottimo scambio tra Di franco e Ferrara, si fa ipnotizzare dall’estremo locale. Il Cefalù cerca di pungere e trovare il raddoppio, per un primo tempo vivace, ma che si conclude sull’1-0.
Nella ripresa la scossa di Aprile durante l’intervallo si fa sentire ed il Cus sembra più determinato, ma è ancora il Cefalù al 7′, a trovare il raddoppio con Cane, sfruttando un’incertezza difensiva giallorossonera. Aprile prima passa al 4-2-1-3, quindi con gli ingressi di Reina, Marano e Muscolino passa al 4-2-4. Caronia va ad un passo dal 3-0 fallendo il pallone che avrebbe definitivamente messo in ghiaccio i tre punti, ed il Cus accorcia con Ferrara al 31′. Ottima azione di Reina e conclusione a rete, respinta corta e da rivedere, con l’esperto attaccante palermitano bravo a ribadire in rete. Il Cus tenta il tutto per tutto, ci prova ancora con Russo, che però perde l’attimo sullo splendido lancio di Cannova, Lentini va ad un passo dal pareggio di testa, ma a culmine dei 6 minuti di recupero è il Cefalù a calare il tris. Contropiede, respinta corta e tap-in vincente. E’ il gol che chiude il tabellino sul 3-1.
Gara strana per il Cus che torna in Via Altofonte con zero punti, dopo aver, però, giocato una gara fatta della solita personalità e qualità. Il Cefalù dal canto suo ha interpretato alla perfezione l’incontro, impostandolo prima e chiudendolo dopo.
La formazione di Aprile adesso tornerà subito al lavoro per preparare il match dii ritorno di Coppa Italia, contro il Rocca di Caprileone, prossimo appuntamento, al quale seguirà il doppio turno casalingo, col Sinagra prima e Campofelice, fra 15 giorni. Saranno, quindi, due settimane da affrontare a tavoletta, per vivere senza alcuna frenata un grande finale di stagione.

Ecco la nuova classifica dopo la 26a giornata di campionato:
https://www.cuspalermo.it/risultati-e-classifiche/calcio/resultsranking/7/0/0/0.html

TORNA ALLA HOME Calcio