Follow Us

CUS PALERMO

CALCIO ECCELLENZA A: Ritorno alla vittoria e 3 punti pesanti per il Cus contro la Libertas

Vittoria pesante per il Cus Palermo che batte a domicilio la Libertas con un bel 2-0. Gara ricca di spunti, nel contesto di una sana giornata di calcio e sport. Al di là del risultato, infatti, il clima respirato è stato dei migliori, con un arbitraggio impeccabile, come sottolineato dai protagonisti a fine gara, in primis cussini, indipendentemente da un rigore, netto, assegnato in favore dei padroni di casa, sul parziale di 1-0 Cus, che avrebbe potuto stravolgere il match.
Il primo tempo è caratterizzato dall’equilibrio. La Libertas, consapevole di giocare uno degli ultimi appelli per una redisua lotta per la salvezza, mette il cuore in campo e combatte su ogni pallone. Il Cus tiene bene, ma al 25′ deve rinunciare a Mercanti per infortunio. Una gara caratterizzata dai cambi obbligati per Marco Aprile, dato che durante l’intervallo è costretto a cambiare l’ottimo classe ’98 Carollo, anche lui per infortunio.
Al rientro dagli spoigliatoi il risultato cambia al minuto 54, quando sull’asse Serio-Clemente, si sviluppa un’azione che porta il centravanti palermitano alla conclusione. Buon intervento del portiere locale, ma è Russo il più lesto di tutti, ribadendo in rete il pallone dell’1-0. La Libertas reagisce ed il copione dell’incontro vede il Cus tentare di pescare il jolly in contropiede. Al 75′, però, l’episodio che potrebbe ribaltare tutto. Palla in profondità, l’estremo difensore cussino Lo Nigro è costretto all’uscita bassa. Fallo da ultimo uomo, rosso diretto e calcio di rigore. Decisione indiscutibile ed episodio identico rispetto a quello di Favara, in quell’occasione, però, il direttore di gara optò per un giallo ai danni del portiere del Pro. Aprile non può che far esordire tra i pali Di Martino, per il terzo cambio obbligato di giornata, sui tre a disposizione. La Libertas fallisce il penalty ed il risultato non cambia. In contropiede gli universitari vanno per ben due volte ad un passo dal raddoppio, i padroni di casa tentano il forcing, ma il match si chiude all’89’, quando è Serio in contropiede a fissare il risultato sul definitivo 2-0 Cus.
Vittoria pesante, d’oro, per il Cus, che porta a casa tre punti con un pizzico di fortuna, la stessa che era scomparsa negli ultimi mesi. Questo gruppo ha trovato la forza per reagire, tornando in piena corsa nel gruppone della zona playout. Adesso è tempo per ritrovare energie fisiche e mentali, poi da martedì tutti a lavoro per preparare la sfida al Raffadali. Una vera finale, come tutte quelle che separano il Cus Palermo dalla fine della stagione regolare.

IL COMMENTO DI MARCO APRILE AI MICROFONI CUSPALERMO.IT AL TERMINE DEL MATCH:Oggi abbiamo vinto una gara difficilissima, contro un avversario che ha dato tutto ed anche di più. Vorrei sottolineare l’atmosfera respirata oggi, dentro e fuori dal campo. Tra gli addetti ai lavori ed il pubblico c’erano solo persone di sport e perbene e lo avremmo detto indipendentemente dal risultato o dal rigore, netto, fischiato alla Libertas. E’ questo il clima che ogni squadra di questo campionato dovrebbe trovare la domenica. Adesso pensiamo a ritrovarci del tutto, a recuperare qualche infortunato di troppo, così da poter preparare la sfida di domenica contro il Raffadali. Continuiamo così“.

Ecco la nuova classifica del girone A di Eccellenza direttamente dall’area Risultati Cus Palermo:
https://www.cuspalermo.it/risultati-e-classifiche/calcio/resultsranking/12/0/0/0.html

TORNA ALLA HOME Calcio