CUS PALERMO

ATLETICA: Riccardo Ferrara fa sognare il Cus Palermo, ecco l’intervista

Testa sulle spalle e cuore da leone. Riccardo Ferrara è una delle più grandi promesse dei lanci azzurri, talento Cus Palermo che da quest’anno ruggisce per i colori di Via Altofonte. Sei record regionali, una progressione nelle misure da far paura, ma l’umiltà dei ragazzi di sani valori. Guidato da Francesco Raneri, il duo sta procedendo lungo una strada vincente, ma come detto dallo stesso lanciatore cussino ai microfoni Cuspalermo.it, questo è solo l’inizio.

Proprio in questi giorni, Riccardo nel Disco (durante il terzo test di allenamento certificato organizzato dal Comitato Regionale Fidal) ha scagliato l’attrezzo a 58,50m, catapultandosi prepotentemente al terzo posto in graduatoria nazionale, alle spalle del pugliese Carmelo Musci (59,44m) e del friulano Enrico Saccomano (59,58m). Il giovane cussino, dopo aver stabilito lo scorso 2 agosto a Barcellona Pozzo di Gotto, in provincia di Messina, il nuovo record siciliano nel getto del peso (7,260Kg) con 18,34m, terza misura mondiale tra gli Under 20, continua ad ingranare la marcia.

Ecco la sua intervista, rilasciata al sito ufficiale giallorossonero.

TANTA VOGLIA, TANTISSIMA UMILTÁ – “Quest’anno ho vissuto una crescita dal punto di vista fisico e mentale, che mi ha permesso di coniugare al meglio il lavoro in palestra, con quello tecnico legato al gesto del lancio. Da questo punto di vista col mio tecnico, Francesco Raneri, abbiamo sfruttato anche in lockdown per allenarmi ancora meglio. Ho caricato la mente sperando in una stagione estiva importante e sono contento stia andando così, ma non viviamo eccessivamente di entusiasmi, perché credo di poter fare meglio, lavorando tanto“.

UNA NUOVA MAGLIA, É GIÁ ORGOGLIO CUSSINO – “Un grande grazie al Cus Palermo, società che mi sta supportando, seguendo e sostenendo. Sono contento di aver stabilito questi sei record regionali, ma non è tutto. C’è tanto da fare, questa crescita mentale mi aiuta a lavorare in modo molto più serio e professionale“.

ARRIVA SETTEMBRE, IL MESE DEGLI ITALIANI – “Sono contento di quello che sto ottenendo, prendendoci, un passo alla volta, le nostre soddisfazioni. Il mese prossimo agli Italiani Assoluti, farò sia il 7kg nel peso sia il 2kg nel Disco. Saranno due appuntamenti importanti, due gare impegnative, ma molto belle. Per finire, sempre a settembre, con gli italiani di categoria, dove vorrò confermare la strada già intrapresa e fare sempre meglio“.

DUE COLONNE AL PROPRIO FIANCO – “Ci tengo a ringraziare il mio allenatore, Francesco Raneri, che mi segue e allena da sempre. E mio padre, che è fondamentale in questo percorso insieme a tutta la mia famiglia“.

TORNA ALLA HOME Atletica