CUS PALERMO

Atletica: La Mantia Ragunì Trio e Mascali interviste e commento sui risultati di Ancona e Lucca

Weekend importante per l’Atletica Leggera Cus Palermo, con i risultati di prestigio a livello nazionale che arrivano da Ancona e Lucca. Partiamo con ordine, dai risultati del

Meeting Nazionale Indoor di Ancona, che ha visto impegnati per i colori Cus Palermo Antonino Trio, Federico Ragunì ed il cuore giallorossonero Simona La Mantia. Per la campionessa palermitana vittoria nel Triplo femminile, con una gara più orientata verso la valutazione dei progressi legati all’allenamento, svolto come sempre in queste settimane al Centro Universitario Sportivo. Il successo arriva grazie ad un 13.46 firmato al primo salto, quindi 13.19 e 13.30 le misure migliori. Condizione fisica ottima ed in crescita, insieme al tecnico Michele Basile è in corso un meticoloso lavoro di perfezionamento di una nuova tipologia di rincorsa, specialmente in vista dei prossimi appuntamenti. In primis gli Assoluti Indoor, in programma proprio ad Ancona, tra due settimane.

Ci sarà anche Antonino Trio, che ha vinto la gara del Lungo con 7.49, al terzo tentativo, dopo un nullo ed un 7.30. Poi 7.45 al quarto salto. Successo di misura, davanti a Musso per un solo centimetro ed a Paz Soto, fermatosi a 7.45.
IL COMMENTO DI TRIO A CUSPALERMO.IT – “Sono contento perchè dopo un nullo sono riuscito subito a mettere un salto da 7.30, che mi ha permesso di centrare subito la finale. Poi ho provato a fare il misurone, anche se non stavo benissimo causa mal di gola e per tutta la settimana ho dormito poco. Posso saltare molto meglio e voglio fare bene agli Assoluti“.
Il Salto in Lungo è la strada giusta:Aver vinto mi fa andare avanti e ripartire col piede giusto. Magari mi aspettavo qualcosina in più, ma l’importante è essere uscito senza dolori e contento“.
Uno sguardo al prossimo futuro:Rispetto alla prima gara ero molto più tranquillo, senza pressioni ed abbiamo iniziato bene. Questo significa che sto crescendo. Va bene così, vediamo cosa ci riserva il futuro“.

IL COMMENTO DI MICHELE BASILE SUL WEEKEND DI SIMONA LA MANTIA ED ANTONINO TRIO AI MICROFONI CUSPALERMO.IT
Su Simona La Mantia:Misura non eccezionale viste le prove di una nuova rincorsa che stiamo facendo. E’ un periodo interlocutorio in senso positivo, dato che la condizione di Simona è quella giusta. Questa uscita di Ancona è legata molto a quando stiamo facendo in allenamento. Fisicamente sta bene e tra 15 giorni ad Ancona proverà a saltare lungo…“.
Su Antonino Trio:Per Antonino è la seconda gara che fa in cui mostra un atteggiamento diverso ed efficiente. Questa volta avendo aperto con un nullo era importante al secondo salto mettere una misura che gli permettesse di entrare in finale. Poi ha provato a fare misure importanti e con una di esse, anche se non eccezionale, ha vinto la gara. Questi segnali di reazione, gestione e qualità ci dicono che il suo atteggiamento è cambiato in positivo. Adesso lavoreremo al Cus Palermo nei prossimi 15 giorni per preparare anche con lui gli Italiani Indoor di Ancona“.

La Velocità si tinge di giallorossonero grazie al lampo di Federico Ragunì, che col suo 6.74 vince i 60 metri Uomini, davanti a Basciani 6.82 e Giudetti 6.84. Il talento cussino ha alternato fasi ottime tra la prima e la seconda prova, lasciando ben sperare per il prosieguo della stagione e del lavoro svolto a Rieti col Professor Roberto Bonomi, già tecnico di Simone Collio, uno dei più forti velocisti italiani e di Ivet Lalova, atleta bulgara Campionessa europea ad Helsinki nei 100 nel 2012 ed Indoor nei 200 a Madrid nel 2005.
LE PAROLE SULLA GARA DI RAGUNI’ AI MICROFONI CUSPALERMO.IT – “Peccato per la gara perchè pensavo di fare ancora meglio. Però va bene così. Mi devo accontentare. Adesso andrò diretto ai Campionati italiani fiducioso“.
Lavori in corso, ma sulla strada giusta:Devo sistemare ancora qualcosina sulla tecnica di corsa lanciata. Quando cambi allenatore non è subito facile ottenere dei risultati positivi, quindi da questo punto di vista per questa vittoria sono molto contento. Mi sono migliorato, non quanto avrei voluto, ma va bene così“.

Le gioie arrivano anche da Gubbio dove Federica Sugamiele continua la sua crescita esponenziale, centranzo il bronzo nazionale nella gara femminile Promesse. Al suo gianco la soddisfazione per la squadra Allievi giallorossonera, capace di chiudere al secondo posto assoluto della categoria, alle spalle dell’Atletica Bergamo. Il poker giallorossonero Allievi è composto da Tindaro Lisa, Giuseppe Ala, Luigi Stabile e Giuseppe Di Fiore.
Il tempo fatto registrare dalla Sugamiele, 26:21, le ha permesso di staccare la Papa e la Martinetti, atlete subito a ridosso del talento giallorossonero. Una prova in crescendo, per nulla lontana dai primi due gradini del podio, anzi, visti i soli 14 secondi dall’argento Oggioni ed i 40 dalla Del Buono, che ha chiuso in 25:41.
FEDERICA SUGAMIELE ESPRIME LA SUA GIOIA AL SITO UFFICIALE CUS PALERMO
Ho provato delle buone sensazioni. Avevo un pò di timore essendo questa la mia prima gara da Promessa e per i primi 8 Km. Adesso, però, posso dire che è andata bene ed è stata una gara scorrevole, nonostante il percorso abbastanza pesante“.
Primo appello da Promessa, una differenza che esiste, ma subito superata: “Ho notato la differenza gareggiando con atlete più grandi ed esperte di me. Mi sono buttata non ho avuto timore e sono contentissima“.

A Lucca, nel corso dei Campionati italiani invernali di Lanci, nella gara del Disco Junior ed Allievi, il talento Cus Palermo Isidoro Mascali chiude al quarto posto, con 49.16. Si tratta di una gara che permette ai migliori talenti italiani di saggiare condizione e progressi in vista degli impegni outdoor dei prossimi mesi. Un pò l’equivalente di ciò che le prove Indoor rappresentano per gli atleti delle altre discipline. Per lui una misura arrivata al quarto tentativo, che lo ha posto sul podio sino all’ultimo lancio di Balloni, che ha chiuso con un 49.54. Da registrare in ogni caso un terzetto molto ristretto, con Mannucci secondo (49.78), Balloni terzo (49.54) e Mascali quarto (49.16) che fa ben sperare per i prossimi mesi, quando il talento cussino classe 1998 cercherà di crescere e migliorare ancora, prima nel corso dei CdS, quindi ai Campionati italiani Juniores.
LE SENSAZIONI A FINE GARA DI MASCALI INTERVISTATO DAL SITO UFFICIALE CUS PALERMO – “Ho un pò di rimpianti perchè ero riuscito a recuperare quella forma fisica che mi mancava da Natale. Adesso penseremo alle gare outdoor con la determinazione derivante dalla consapevolezza di quanto valgo“.
Miglioramenti rispetto allo stesso periodo dell’anno passato: “Senza dubbio questa è una buona base, ora devo crescere di testa”.

Come sempre tutto sull’Atletica Leggera ed i risultati degli atleti di Via Altofonte, qui, sul sito ufficiale Cuspalermo.it.

TORNA ALLA HOME Atletica