Domenica, 11 Marzo 2018 18:09

CALCIO ECCELLENZA A: Un tempo per uno a Canicattì, ma il Cus Palermo cade di misura

Sconfitta esterna per il Cus Palermo, che cade sul campo del Canicattì al termine di un match che ha visto le compagini aggiudicarsi un tempo per parte. Il gruppo di Giancarlo Ferrara, dopo un primo tempo sottotono, gioca una buona ripresa e proprio nel finale non trova il gol suvli sviluppi di un'occasione clamorosa.
I padroni di casa partono fortissimo già dal fischio iniziale. I cussini avvertono il colpo, specialmente dopo il primo squillo biancorosso con una traversa su punizione da trenta metri al 3' di gioco. Siamo al 5' ed il Canicattì, ancora su punizione, trova il gol (che risulterà decisivo) con

sponsor articoli calcio 2018

Prestia. E' ancora il Canicattì a spingere e Cellamare si supera negando il raddoppio a Romeo, lanciato a rete.
Nella ripresa è un altro Cus, baricentro più alto e pressione ad un ritmo diverso. Il Canicattì arretra e la gara cambia, nonostante i padroni di casa arrivino ad un passo dalla rete che potrebbe chiudere il match, al 69', colpendo un palo in contropiede. Ferrara giostra i cambi e nel contesto di questa giornata la nota lieta è l'esordio ufficiale con la maglia giallorossonera del talentuoso centrocampista classe 2000 Aboukadiba. La sua storia è prettamente legata al Cus Palermo: le sue doti sono emerse subito durante i tornei di Calcio a 5 del progetto europeo Centred By Sport, organizzato dallo staff del Centro Universitario Sportivo la scorsa estate. Segnalato allo staff tecnico della prima squadra, passo dopo passo, il ragazzo ha confermato quanto di buono aveva mostrato durante gli stage per gli under ed al compimento del diciottesimo compleanno, ad inizio anni, ha firmato col Cus Palermo. La sua storia, dall'Africa a Palermo, dalle difficoltà alla chance di un percorso nel Calcio siciliano è un successo per i progetti firmati dal Cus e l'emblema degli obiettivi più importanti di questa programmazione. Tornando alla cronaca del match, nel finale l'occasione incredibile: terzo dei quattro minuti di recupero, cross di Lala che spiove in area, Arena va a botta sicura a pochi metri dalla porta, tiro parato. Sulla respinta piomba Pensabene che a botta sicura vede il pallone salvato sulla linea da un difensore. Al triplice fischio è 1-0 Canicattì.
Adesso per il Cus Palermo inizia il mese più importante. Servono i punti della matematica salvezza. Ogni gara diventa una finale e questi ragazzi sin dai primi allenamenti della settimana dovranno gettare le basi per i match point che conducono alla matematica certezza dell'obiettivo stagionale: la prima salvezza in Eccellenza della storia del Cus Palermo.

Letto 674 volte Ultima modifica il Domenica, 11 Marzo 2018 18:12

WhatsHelp Chat Button

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie Clicca su Prosegui. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e su come eliminarli, consultare il nostro link privacy policy.

  
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk