Alessandro Castellese

PALLANUOTO SERIE B: La Braciera show a Bari, il Cus Palermo vince ancora e ora è secondo

Una spettacolare La Braciera Cus Palermo vince in rimonta a Bari e adesso può davvero sognare. I ragazzi di Giampiero Occhione espugnano per 8-6 un campo difficilissimo, grazie a una prova tutta cuore e orgoglio.
Scontro diretto al vertice, alla vigilia di questo match gli universitari erano terzi in classifica, proprio alle spalle dei pugliesi. Grazie a questo successo la classifica, proprio nella fase più importante della stagione, diventa entusiasmante.
Eppure sono i padroni di casa a tentare la partenza sprint. I cussini rispondono colpo su colpo, portando i locali alla sirena del primo quarto sul

sponsor articoli pallanuoto 2019

3-3 parziale. Grande equilibrio, alcuni erorri, ma anche pallanuoto di qualità, Bari prova a scappare, ma il Cus sembra essere proprio quello delle grandi occasioni. Il 2-1 del secondo tempo porta le squadre a metà gara sul 5-4, ma è proprio qui che inizia la giornata di grazie giallorossonera. In fase difensiva il Cus tiene, per poi rispondere con coraggio: uno-due pesante, il Bari accusa il colpo e alla sirena del terzo periodo è tutto in equilibrio, 6-6. Ultimo round di una sfida a viso aperto, la condizione atletica crescente de La Braciera permette ai ragazzi di Occhione non solo di resistere alle offensive, ma di affondare per due volte, con due reti decisive che, alla sirena finale, ufficializzano uno spettacolare 8-6 La Braciera.
Mattarella trascina con una tripletta, splendida prova corale, condita dalla doppietta di Maniscalco e dalle reti di Ercolani, Bogni e Abbaleo.
Ad una settimana dal super derby contro la RN, il Cus Palermo agguanta per la prima volta in stagione il secondo posto, in attesa degli altri risultati. Strepitoso il percorso di crescita di questo gruppo, consapevole sempre più dei propri mezzi. E con massima umiltà, ma crescente entusiasmo, questo finale di stagione può davvero farci sognare.

06 Apr 2019

CUS PALERMO: Giovanni Randisi è il nuovo presidente, ecco i nomi degli otto consiglieri

Giovanni Randisi è il nuovo Presidente del Cus Palermo. E' questo l'esito delle elezioni tenutesi presso il Centro Universitario Sportivo di Via Altofonte 80, a culmine dell'assemblea generale straordinaria dei soci effettivi ed anziani.
Sarà Randisi, quindi, a succedere a Rosolino Siculiana, in qualità di Presidente giallorossonero per il quadriennio 2019-2022.
Ad aprire l’Assemblea il sentito minuto di raccoglimento in memoria dell'Avv. Ignazio Equizzi, storico presidente cussino scomparso nel 2018 e Roberto Cecchinato, primo atleta giallorossonero a vestire la maglia della nazionale di atletica leggera.

 


Con emozione ed entusiasmo il nuovo presidente del Cus Palermo ha presentato la propria candidatura conferendo assoluta centralità alla parola chiave che dovrà caratterizzare il prossimo futuro della società di Via Altofonte 80, unione: "Il Cus Palermo per me è come una seconda famiglia, ricordo ancora l'entusiasmo del primo giorno. La mia candidatura rappresenta il risultato di un'ampia condivisione tra le tante anime che compongono l'essenza stessa del Cus Palermo. Ognuna di esse caratterizzata dal medesimo entusiasmo e dall'identica voglia di fare".
Dall'esito del voto espresso dai soci è emersa anche la composizione del nuovo Consiglio Direttivo. A comporlo sono Lucia Pollina, Luigi La Verde, Giuseppe Di Natale, Giuseppe Biondo, Antonino Catalano, Alessio Coga, Gaspare Polizzi, Giovanni Cardillo Vallesi Scimone. Eletti anche presidente e di due componenti del Collegio dei Revisori: Rita Bilello, Guido Curzi e Antonino Sanzo.

05 Apr 2019

ATLETICA: Cus Palermo e Nazionale, Riccardo Meli convocato per il raduno di Primavera

C'è anche il cussino Riccardo Meli tra i convocati per il raduno di Primavera dei giovani talenti azzurri. Dal 17 al 20 aprile al lavoro juniores e allievi per preparare gli eventi internazionali di luglio, dagli Europei U20 di Boras all'Eyof di Baku.  Il vicedirettore tecnico per il settore giovanile Antonio Andreozzi ha comunicato i nomi dei 107 convocati per Grosseto, 82 gli juniores e 25 gli allievi, al lavoro con la struttura tecnica federale e gli allenatori personali. Riccardo, infatti, verrà accompagnato da Francesco Siracusa, tecnico Velocità Cus Palermo e punto di riferimento per l'Atletica Leggera giallorossonera.
La convocazione di Meli ha la particolarità di riguardare gli ostacoli, specialità nella quale lo staff tecnico azzurro vuole visionarlo con attenzione, dopo le ottime risposte già fornite nei 400 piani. Le caratteristiche tecniche e fisiche del talento Cus Palermo, alto quasi 2 metri, rappresentano un potenziale che di certo non è sfuggito in casa azzurra.
Con grande orgoglio, ancora una volta, aggiungiamo una pagina che lega i colori cussini al magico azzurro.
"Questa è una convocazione importante, perchè lo staff tecnico  azzurro vuole vedere Riccardo all'opera anche negli ostacoli", commenta Francesco Siracusa ai microfoni Cuspalermo.it. "Lavoriamo in piena sintonia con i tecnici federali e questo raduno rappresenterà un'altra tappa nel percorso di crescita di Riccardo. Da affrontare con impegno ed entusiasmo".

04 Apr 2019

AVVISI: Modifiche orari PalaCus e Sala Fitness per venerdì 5 e sabato 6, i dettagli

Comunichiamo a tutti i nostri utenti che venerdì 5 aprile il PalaCus chiuderà alle ore 18.00 causa Assemblea Elettiva. Sabato 6 aprile, invece, la Sala Fitness resterà chiusa per manifestazione sportiva.

03 Apr 2019

BASKET: In Serie D è l'ora della riscossa, vincono ancora gli Under 15

La prima squadra cade in casa contro la Virtus Trapani. Il primo quarto è ad alto punteggio con gli ospiti che vanno sul +9. Nel secondo i cussini rientrano in partita andando all'intervallo lungo in vantaggio di un punto. Nei quarti successivi la tensione e la poca lucidità hanno la meglio con i trapanesi che la spuntano.

L'under 18 viene sconfitta fuori casa dal Green Basket. Il primo quarto è a favore dei cussini che partono bene e vanno in vantaggio di 2 punti. Dal secondo quarto in poi la storia della partita si ribalta con i padroni di casa che minuto dopo minuto hanno la meglio sugli ospiti. La prossima partita vedrà ospitare sul parquet cussino la Nuova Pall. Marsala.

L'under 15 continua a vincere in una partita a senso unico contro la Pall. Bagheria. Dopo un primo quarto combattuto, ma in favore dei padroni di casa, i ragazzi di coach Catania giocano due quarti perfetti non concedendo quasi nulla agli avversari ed ipotecando la partita.
La prossima settimana si andrà in trasferta a Termini Imerese per affrontare la Libertas.

Serie D: Cus Palermo - Virtus Trapani 61-65
Parziali: 17-26, 27-17, 10-13, 7-9.
Tabellino: Tomasello 4, Bonanno 15, Ajola 12, Inzerillo 4, Garofano 14, Moltrasio 3, Campora 9, Loddo, Sanzeri, Griffo, Di Mitri.
All. Catania F.

Under 18: Green Basket - Cus Palermo 79-55
Parziali: 11-13, 21-14, 22-18, 25-10.
Tabellino: Sanzeri 8, Culotta 4, Prestigiacomo, Vaglica, Griffo 8, Tomaselli 22, Costumati, Benfratello 7, Tasca 6, Alfano, Campanella.
All. La Rosa R., Ass.All. Bonafede R.

Under 15: Cus Palermo - Pall. Bagheria 74-29
Parziali: 20-12, 17-2, 22-4, 15-11.
Tabellino: Pirrera 18, Bertolino 2, Taormina 2, La Matina 5, Zuccaro 19, Greco 2, Mignosi 6, Darimini 6, Liotta 2, Figlia 2, Buscemi 2, Calandra 8.
All. Catania F.

01 Apr 2019

PALLANUOTO: La Braciera Cus Palermo ci fa sognare, con l'Acese quarta vittoria di fila

La Braciera Cus Palermo ci fa sognare. I ragazzi di Giampiero Occhione battono in casa l'Acese 11-7 e volano in classifica. Complici gli altri risultati, infatti, i cussini ora sono secondi insieme a Bari, alle spalle dell'Etna Waterpolo.
Gara tirata ed emozionante, i giallorossoneri vogliono dar continuità alla propria striscia di vittorie. Il match decolla subito quanto a emozioni, per un

sponsor articoli pallanuoto 2019

2-2 al termine del primo quarto che lascia spazio a ogni possibilità. E' la seconda frazione, però, a porre le basi dell'allungo cussino, con il 3-1 parziale, frutto di un ritmo maggiore e miglior incisività in zona gol, che porta le squadre al giro di boa sul 5-3 La Braciera.
Nel terzo periodo è botta e risposta tra le due formazioni, con gli ospiti determinati nel voler tenere a galla il risultato e i ragazzi di Occhione vogliosi di chiuderla il prima possibile. Il parziale dei due tempi finali, però, è il medesimo, 3-2, per l'11-7 che alla sirena ufficializza il successo dei cussini.
Poker di Mattarella, Mazzi (3), Maniscalco, Ribaudo, Lisi e Bogni: questi i marcatori di oggi in casa giallorossonera.
Quarta vittoria consecutiva per i ragazzi di Occhione, sempre più in palla e in ottimo stato di forma. Dopo un avvio in rodaggio, questo gruppo macina vittorie e successi grazie al lavoro settimanale e alle qualità tecniche e mentali dei ragazzi. Adesso bisogna continuare lungo questa strada, con la consapevolezza che La Braciera Cus Palermo è e potrà continuare a essere una delle protagoniste di questa emozionante stagione.

30 Mar 2019

FUTSAL SERIE C1: Impresa Cus Palermo a Monreale, vittoria per 6-5 e secondo posto

La prima squadra di Calcio a 5 Cus Palermo oggi ha centrato un risultato storico, battendo 6-5 in trasferta, al termine di una sfida epica, il Monreale. I ragazzi di Toti La Bianca sono matematicamente secondi con 55 punti nel girone A di C1 e hanno la certezza di giocare un'eventuale finale PlayOff per la serie B in casa, gara unica.
Una partita non adatta ai deboli di cuore, con una cornice di pubblico splendida che ha celebrato il Futsal, prima ancora che la partita stessa.
La gara inizia col Cus a gestire il possesso, col piglio giusto, ma davanti ad una squadra, quella locale, determinata nella ricerca del successo. Al 5' è Cassata a ribadire in rete una respinta corta, portando avanti i suoi e gettando le basi per una dedica speciale che vi sveleremo tra poco.  Il Monreale non accusa il colpo e prova a ingranare la marcia, ma il Cus sembra quello delle grandi occasioni e viene letteralmente trascinato nei momenti decisivi da Comito, che apre le danze per un pomeriggio speciale al 15' con tocco da posizione molto defilata che si spegne in rete. 2-0 Cus. Dopo tre minuti i ragazzi di La Bianca possono porre l'ipoteca sul successo con l'eurogol di Miranda: prima conclusione respinta, la palla si impenna e sembra viaggiare verso la linea di fondo e il corner, ma con una splendida via di mezzo tra una girata e una rovesciata, la manda in rete da posizione impossibile, 3-0. Potrebbe essere il gol che spegne la gara, invece il Monreale reagisce da grande squadra quale è.  Nei 10' finali del primo tempo succede di tutto: prima al 21' Fuschi beffa Fuxa sfruttando un perfetto assist con le mani di Giuliano, quindi al 26' è ancora il portiere del Monreale a rendersi protagonista, respingendo un tiro libero in favore del Cus. Proprio allo scadere di tempo, errore in disimpegno cussino, palla al limite e bomba del 2-3.
Al rientro dagli spogliatoi il Monreale dà la sensazione di poter pungere ancora e infatti al 7' è Catalano a segnare un gran gol, saltando due avversari e mettendola alle spalle di Fuxa. Partita pazzesca: 3-3. C'è grande equilibrio, il Cus si compatta e regge l'urto della formazione di casa, ma finisce per raggiungere troppo presto il quinto fallo: così al 20' ci pensa Pitarresi a far impazzire di gioia il suo pubblico, col tiro libero del 4-3.
Il bivio, qui succede quello che nessuno si aspetta: il Cus ribalta il copione emotivo dell'incontro e proprio nel momento di maggiore sofferenza, torna a galla di prepotenza. E lo fa con un gol di cui si parlerà per anni in casa cussina: punizione da posizione centrale, una via di mezzo tra i dischetti del rigore e del tiro libero. Comito prende una rincorsa lunga e dritta. Considerando la barriera, Giuliano e i suoi difensori, ci saranno almeno sei uomini a coprire tutto lo specchio della porta, tranne uno spiraglio grande esattamente quanto il pallone, in corrispondenza dell'incrocio dei pali. La spara così forte, ma così carica d'effetto ed uscire, che la palla ha il tempo di curvare e insaccarsi proprio sotto il sette. Una botta da playstation, il gol dell'anno. La sua corsa e quella della panchina impazzita si spegne nei pressi della porta di Fuxa. Un abbraccio meraviglioso, 4-4. Questo gol cambia tutto e ci pensa ancora Comito a inventarlo. Al 28' prende palla a metà campo, sterza verso destra e crea lo spazio per Cassata, che servito solo davanti a Giuliano non sbaglia, firmando il 5-4. Gioia incontenibile, dalla possibile sconfitta al 5-4 a due minuti dalla fine. Un sorriso immenso sul viso di Totò che celebra un'altra prestazione da urlo, ma anche la nascita di Beatrice, la sua nipotina alla quale dedica la doppietta più importante dell'anno.
Due minuti alla fine, gara chiusa? Per niente. Al 30' il Monreale gioca bene la carta del portiere di movimento e permette e Pitarresi di calciare in porta per il 5-5. Un minuto e mezzo alla fine, se il Monreale segna supera il Cus in classifica. Eppure gli universitari hanno un allenatore che non molla mai, che chiede coraggio anzichè di buttare via la palla. E proprio da qui nasce l'azione che da Fuxa, si sviluppa sulla linea laterale di sinistra, arriva a Cassata, che ha la freddezza di aspettare Miranda e dargli l'assist a botta sicura del 6-5. Tripudio Cus Palermo, il gol che chiude una delle partite più belle degli ultimi anni viste in Sicilia.
Il triplice fischio ufficializza l'impresa di questi ragazzi, che adesso hanno l'occasione di poter scrivere la storia. Sta a voi, è tutto nelle vostre mani. Ora arrivano i Playoff, giocateli come avete fatto oggi.

30 Mar 2019

WhatsHelp Chat Button

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie Clicca su Prosegui. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e su come eliminarli, consultare il nostro link privacy policy.

  
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk