Alessandro Castellese

PALLANUOTO PLAYOFF B: La Zero9 va in finale, La Braciera protagonista di una grande stagione

Finisce a Roma la strepitosa stagione de La Braciera Cus Palermo. I ragazzi di Giampiero Occhione vengono superati 10-5 dalla Zero9 Roma, che stacca così il ticket per la Finalissima che varrà l'A2. Il primo quarto è molto equilibrato, con i cussini bravi a tener testa all'impeto capitolino, per un 3-3 che lascia spazio ad ogni possibilità. Il secondo quarto lancia qualche campanello d'allarme, con i ragazzi di Via Altofonte che riescono ad andare avanti sul 4-3, per poi cedere il passo alla Zero9. I locali allungano e ribaltano tutto con tre reti: 6-4 al giro di boa. Tutto resta in equilibrio e la tensione sale, la Zero9 firma il 7-4 e nel terzo tempo non si registrano ulteriori marcature. Nel finale il caldo gioca contro il Cus, che deve

sponsor articoli pallanuoto 2019

tenere alto il ritmo per rimontare, ma alla fine è la Zero9 a festeggiare, andando a segno tre volte, per il definitivo 10-5.
Si chiude così un altro campionato ricco d'emozioni. La Braciera ha recitato un ruolo d'assoluta protagonista nel panorama siciliano, giocando con grande cuore una regular season chiusa al terzo posto. Per il secondo anno consecutivo ad un passo dalla Serie A2, che con questo gruppo e i giusti innesti, potrà rappresentare anche più di un sogno nella stagione 2020.

08 Giu 2019

CANOTTAGGIO: Momento d'oro Cus Palermo, in ascesa tra i top club siciliani

Continua il periodo d'oro dei canottieri cussini che ai campionati regionali svolti a Naro lo scorso fine settimana hanno inanellato una serie storica di successi, vincendo ben 9 titoli regionali. Vista nel dettaglio delle categorie l'impresa appare ancora più evidente, dato che il Cus Palermo condivide il primo posto per vittorie (5) nella categoria under 15 con il CUS Catania, mentre è la seconda formazione nelle categorie propriamente agonistiche (da ragazzi a senior ed esordienti) con 4 vittorie dietro la canottieri Palermo, a quota 10.
Di seguito i nove titoli regionali vinti dai cussini: quattro di coppia cadette (Giulia Mirra, Laura Nolfo, Giada Catalano, Sofia Catalano), quattro di coppia pesi leggeri (Mattia Duca, Matteo Zangla, Francesco Paolo Nolfo, Giuseppe Di Maria), singolo esordienti (Alessandra Marrali), singolo 7,20 U12 (Francesco Randazzo e Aurora Pusateri), due con senior (Andrea Canalella, Giuseppe Infantone e timoniere Guglielmo Caponetto), doppio allievi C (Mattia Inzerillo, Angelo Di Liberto), doppio junior (Chiara Dell'Oglio, Martina Cataldi) e doppio cadette (Laura Nolfo, Giulia Mirra). Una citazione infine al nostro piccolo Andrea Randazzo che vince nella categoria Allievi A U11 dove la classifica è comunque pari merito per tutti gli atleti in gara.

07 Giu 2019

ATLETICA: Osama Zoghlami show al Golden Gala, si qualifica per Olimpiadi e Mondiali!

Storica serata per il Cus Palermo, che grazie ad Osama Zoghlami torna a gustare il dolcissimo sapore dei Giochi Olimpici. L'atleta dell'Aeronautica Militare e Cus Palermo, infatti, nel contesto della gara dei 3000 siepi del Golden Gala di Roma, corre una gara strepitosa, fermando il crono a 8.20.88. Non è un semplice record personale, ma un tempo che vale ufficialmente la qualificazione ai Campionati Mondiali in programma ad agosto a Doha (Qatar) e soprattutto le Olimpiadi di Tokyo del 2020. 8.29 la soglia minima per Doha, 8.22 per i Giochi Olimpici: questo 8.20 rende una certezza la qualificazione per le due manifestazioni più importanti al mondo.

LA GARA - I primi tre corrono su tempi e spazi di altra dimensione, il keniano Kigen e l'etiope Wale regalano una bellissima volata a 8.06, quindi Beyo 8.09. Uno stacco sino ad 8.15, che vede il gruppo allungarsi, sino all'undicesima posizione, quella di Osama. La chiave era una prima metà di gara che potesse dare segnali importanti: il passo è buono, gli atleti davanti non si staccano del tutto. A metà gara il talento di Via Altofonte molla la coda del gruppo e ingrana la marcia, i giri non diminuiranno più. All'ultimo giro c'è la netta sensazione che il crono potrà essere importante, ma è nel corso degli ultimi 200 che l'impresa sembra possibile, Doha è ormai cosa fatta. Eppure il crono dà segnali ancora più importanti: rettilineo finale, 8.20.88, un mega sorriso ed un cuore verso la tribuna dell'Olimpico.
Il Cus Palermo torna, per la prima volta dal 1984, alle Olimpiadi con un suo atleta, orgogliosamente rappresentante in primis dell'Aeronautica Militare e dei colori azzurri.

"VOLEVO IL PERSONALE! POI HO VISTO CHE..." - Nell'agosto del 2018 eravamo qui a raccontare della sfortunata gara agli Europei di Berlino, ottima condizione, ma una scarpa pizzicata dall'avversario che ti costringe a correre in condizioni estreme. La serata di Roma per Osama, invece, è la più bella delle rivincite.
Ecco il suo commento ai microfoni Cuspalermo.it: "Sono contentissimo. Durante la prima metà di gara ero in coda perchè il ritmo era fortissimo. Così ho pensato di stare al riparo. Prima della partenza ci avevano detto i passaggi delle lepri, quindi sapevo che sarebbe stata una gara molto veloce. In corso d'opera vediamo il crono dei passaggi ogni 200 metri, quindi ho avuto modo di capire che stavo andando bene. All'ultimo giro ho visto che avevo fatto lo stesso passaggio dell'8.22 di Palermo, quindi ho capito che potevo davvero fare il personale. Ho dato tutto e all'arrivo ho visto che era arrivato un risultato bellissimo. Dopo Berlino e dopo i sacrifici di tutti questi mesi è una bella rivincita, adesso dovremo continuare e confermarci l'anno prossimo. Sono felice".

POLIZZI E I SUOI RAGAZZI, ANCORA UNA VOLTA - C'era lui e c'era anche Totò Antibo ai Giochi di Los Angeles nel 1984, uno tra i quattro cussini presenti negli USA. Ancora lui, meravigliosamente lui, il Prof Gaspare Polizzi firma l'ennesimo traguardo di una carriera storica. Tante emozioni, poche quelle che lascia solitamente trasparire, ma questa volta nel suo tono pacato c'è tantissima soddisfazione: "l'allenamento fatto in altura ha pagato bene, vista anche la splendida prova di Crippa. Stiamo procedendo bene in vista dei Mondiali, ma soprattutto del grande obiettivo, le Olimpiadi di Tokyo appunto. Era la prima gara stagionale di livello importante, la risposta è quella sperata. Adesso lavoreremo sodo anche con Ala, per ripartire dopo l'infortunio e provare il minimo a luglio".

ORGOGLIO CUS PALERMO, LA GIOIA DEL PRESIDENTE - Giovanni Randisi è presidente da due mesi esatti, eppure le gioie arrivano a ripetizione da tutte le sezioni agonistiche. Questa sera la più prestigiosa di tutte. A pochi minuti dalla fine della gara, le sue parole sono piene d'orgoglio: "E' un risultato storico per il Cus Palermo, Osama ci ha regalato una gioia immensa questa sera. Motivo di vanto per tutta la società, un risultato che darà tanta carica a tutti i nostri atleti. Complimenti al Prof Gaspare Polizzi, questo risultato è frutto dei sacrifici profusi ogni giorno da tutto il team, così come da tutti i nostri atleti. Sono fiero di tutti loro".

Non perdete tutte le notizie sul mondo dell'Atletica Cus Palermo, seguendoci attraverso i nostri canali ufficiali, Facebook, Twitter e Instagram e come sempre su Cuspalermo.it.

06 Giu 2019

PALLANUOTO PLAYOFF B: La Braciera fa sognare il pubblico cussino, battuta 9-8 la Zero9 Roma

Splendida giornata di Sport presso il Centro Universitario Sportivo di Palermo. La Braciera Cus Palermo batte 9-8 la Zero9 Roma, nell'andata della semifinale PlayOff di Serie B. Un match fantastico, giocato a viso aperto da due formazioni capaci di entusiasmare il pubblico che ha gremito la Piscina cussina.
Quella di oggi, infatti, è stata una vera e propria festa per la Pallanuoto ed i colori giallorossoneri. L'idea della semifinale giocata nell'impianto di casa voleva chiamare a raccolta appassionati, piccoli cussini e famiglie: il test è stato ampiamente positivo. Una nota importante da considerare per il futuro, specialmente per la parte finale e più bella della stagione, quando il clima diventa caldo e sereno, come quello odierno.

I ragazzi di Giampiero Occhione, in una fase in cui la condizione fisica è da ritrovare e migliorare, soffrono, stringono i denti e

sponsor articoli pallanuoto 2019

col cuore riescono a ribaltare un copione che a metà terzo quarto li ha visti sotto di due reti.
Il match parte in salita per i cussini, che vanno sotto 2-0, a causa della doppietta di Capezzone. La Braciera c'è e non molla. Si vede sin da subito, perchè sarà un match tutto ad inseguire, segno di cuore e carattere. Ercolani e Mattarella, prima della sirena di fine quarto è 2-2. Con l'avvio del secondo, Patti riporta avanti i capitolini, ma Bogni risponde con una doppietta: rigore del 3-3 e bomba sotto l'incrocio del 4-3. Gli ospiti sono squadra di carattere, è sfida tra chi non molla mai. Cartaino gioca una grandissima partita tra i pali cussini, il suo apporto risulta determinante. Sordini pareggia e Lucci riporta la Zero9 avanti, 4-5. Bogni, però, firma la tripletta e fa esplodere di gioia la tribuna di Via Altofonte, per il pallone del 5-5.
Terzo tempo: la svolta del match. Mattarella la stampa per il 6-5, ma è la molla che fa scattare l'allungo ospite. Tutto in successione, in contropiede la Zero9 non perdona: dal 6-5 Cus, all'8-6 capitolino. La partita sembra davvero scappare via. Eppure è ancora una volta il capitano a ruggire: 7-8 in extremis, tutto può cambiare.
Succede: il quarto tempo premia La Braciera. Cartaino abbassa la saracinesca, Lisi alza il pugno al cielo guardando la tribuna in piedi per il suo 8-8. Può succedere di tutto, la partita è in bilico quando, non a caso, è uno dei senatori a firmare il gol della vittoria: Mazzi non sbaglia, 9-8, tutto ribaltato. Eppure nel finale il Cus decide di non provare a 40" dalla fine l'azione del doppio vantaggio. La Zero9 la gestisce bene, palla in mezzo, 5 metri. Manca un secondo alla fine della partita. Cartaino tra i pali si muove più che può, doppia finta e parte verso la sua sinistra, la botta ospite colpisce la traversa, sbatte sulla superficie dell'acqua e non entra.
9-8, si decide tutto a Roma.

Per La Braciera sarà un match da giocare con molta più brillantezza e fluidità. Oggi la manovra cussina non è stata quella dei giorni migliori. Si può solamente migliorare a Roma e con questo cuore, con questa grinta, la Finalissima è possibile. Questa squadra di leoni lo merita, ma per superare il clima di festa e l'entusiasmo che la Zero9 troverà a Roma, servirà un super Cus.

05 Giu 2019

BASKET: Impresa U13 a Barcellona PG, adesso match point semifinale al PalaCus

Gli Under 13 giallorossoneri sbancano il campo dell'Alias Barcellona e tornano a Palermo con un grande vantaggio in vista del ritorno. Il primo quarto è combatutto, ma i cussini si portano avanti di un paio di possessi. Nel secondo, invece, prendono il largo andando sul +15. Dopo l'intervallo, infine, mantengono il vantaggio meritando il successo. Adesso ci sarà il ritorno sul parquet cussino, dove ci si giocherà l'accesso alla semifinale regionale.

Gli Under 16, invece, hanno preso parte alla fase regionale del 3x3 a Sant'Agata di Militello. Gli atleti Di Mitri, Pirrera e Darimini hanno ben figurato piazzandosi terzi nel loro girone e sfiorando l'accesso alla semifinale.

Infine le ragazze cussine appartenenti al MiniBasket, U13 e U14, hanno partecipato alla festa organizzata dalla Stella Basket dove si sono cimentate con giochi, gare e partite di torneo. Inoltre in segno di sportività e di unione tutti hanno ricevuto una medaglia ricordo per rafforzare ancora di più tutto il movimento femminile palermitano.

Under 13: Alias Barcellona - Cus Palermo 43-54
Parziali: 11-15, 9-20, 11-8, 12-11.
Tabellino: Tantillo, Liotta, Geraci A., Barbaro 4, Caruso 2, Zaman 6, Pipitone 4, Greco, Buscemi 4, Fontana 20, Geraci 8, Blasco 6.
All. Inzerillo A., Ass.All. Bonafede L.

02 Giu 2019

BASKET: Vittoria e sorrisi, si chiude così la splendida stagione degli U14 Cus Palermo

Successo nell'ultimo incontro stagionale per gli U14 Cus Palermo, che superano in casa il Basketland Castelvetrano. I cussini partono forte e dopo i primi dieci minuti di gioco hanno già un parziale di vantaggio in doppia cifra. Il secondo quarto è in equilibrio, ma la scossa decisiva arriva nel terzo periodo, dove i padroni di casa allungano il vantaggio e chiudono la partita anticipatamente. I ragazzi di Coach Inzerillo, quindi, concludono la stagione sportiva con due punti meritati ed ottime prestazioni nel campionato di Eccellenza regionale.

Under 14: Cus Palermo - Basketland 57-46
Parziali: 18-7, 10-12, 17-12, 12-15.
Tabellino: Bertolino 9, Barbaro 4, Durante, Lannino, Mortellaro 2, Compagno 4, Figlia 8, Miosi 2, Fontana 10, Geraci 4, Calandra 9, Messina 5.
All. Inzerillo A.

27 Mag 2019

ATLETICA: Weekend umido, ma positivo per i cussini ai Campionati Regionali Juniores e Promesse

Sono andati in scena presso il Centro Universitario Sportivo di Palermo i Campionati regionali individuali categorie Juniores e Promesse. Weekend a dir poco autunnale in quel del capoluogo siciliano, che ha condizionato non poco le prove dei cussini. Nonostante ciò non mancano risultati di spessore, sui quali, come sempre in occasione dei maggiori appuntamenti di Atletica Leggera, andiamo a soffermarci.
Giuseppe Biondo continua a crescere in modo costante. Nei 400 ostacoli, infatti, il suo 52.62 lo porta di prepotenza su livelli molto importanti, tra i primissimi in Italia per categoria e specialità.
Bene anche Bruno Salvagio, che torna a sorridere vincendo il titolo regionale nei 100, con 11.12. Un successo che lo premia per i sacrifici profusi in questi mesi, dopo due anni di certo non semplici. Sergio Barcellona molto bene nei 110 ostacoli, con un 15.21 che vale il minimo per gli Italiani Promesse e gli consente di compiere un balzo in avanti nelle graduatorie nazionali. Nei 5000 bella vittoria di Paolo Morfino. Il classe 2001 cussino conduce una gara in costante progressione e si impone in 15:23.57.
Positive anche le prove, nelle gare Open, di Salvatore Lauricella (49.24 nei 400) e Giuseppe Santamaria (pb nei 100, 11.12). Nel Salto in Alto, nonostante il clima, si mantiene su livelli più che positivi Ernesto Pascone.

Splendido weekend per Martina Cusumano e Svetlana Fanale. Martina vince i 100 in 12.02, Svetlana i 200 in 25.80, vittoria che va ad affiancarsi al 12.47 nei 100, che vale il minimo per i Campionati italiani di categoria. Entrambe classe 2000, continuano a crescere e dimostrare di possedere ampi margini di miglioramento. Quelli necessari per continuare ad essere da esempio per le cussine del settore giovanile, pronte ad affiancarle in futuro.

Per il quadro completo con tutti i risultati, clicca sul seguente link:
http://www.fidal.it/risultati/2019/REG19592/Index.htm

Foto: Michele Amato / Sicilia Running

26 Mag 2019

WhatsHelp Chat Button

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie Clicca su Prosegui. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e su come eliminarli, consultare il nostro link privacy policy.

  
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk